Archivi categoria: Maestri

Insegnamento di Guru Padmasambhava a Yeshe Tsogyal

Il Maestro replicò: Prima di tutto se manca l’accumulazione di meriti, non incontrerai il maestro che possiede le istruzioni orali.

Se manca la continuità karmica che deriva da un addestramento precedente, non comprenderai gi insegnamenti.

Se manca una fiducia ed una devozione speciale, fallirai nel percepire le virtù del Lama.

Se mancano impegno, disciplina e samaya, violerai le radici della pratica del Dharma.

Se non sarai guidata dalle istruzioni orali, non saprai come meditare.

Se manchi di diligenza e perseveranza, non entrerai nel sentiero della pratica e le tue virtù cadranno preda della pigrizia.

Se la tua mente non rinuncia sinceramente agli scopi samsarici, non raggiungerai la perfezione nella pratica del Dharma.

Se tutti questi fattori coincidono ci sarà successo nella pratica del Dharma.

La realizzazione nell’Insuperabile Illuminazione, dipende dalla coincidenza di molte cause e condizioni, così sii diligente.

In breve per abbandonare ciò che dovrebbe essere abbandonato e realizzare ciò che dovrebbe essere realizzato,

non lasciare il tuo corpo, parola e mente nel modo ordinario,

ma addestrati ed il risultato sarà eccellente! Tienilo in mente!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Maestri, parole di saggezza

dalailama8È più facile meditare che fare effettivamente qualcosa per gli altri. La mia sensazione è che limitarsi a meditare sulla compassione equivale a optare per l’opzione passiva. La nostra meditazione dovrebbe creare la base per l’azione, per cogliere l’opportunità di fare qualcosa.
(Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama)

3 commenti

Archiviato in Maestri, parole di saggezza

Thich Nhat Hanh in Italia

Il Venerabile Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita tra i più rappresentativi del Buddhismo nel mondo torna in Italia per la sua ottava visita. Roma ospiterà il Maestro il 30 agosto e il 6 settembre, Milano dall’8 al 10 settembre. Questi gli appuntamenti romani: giovedì 30 agosto ore 17,30 avrà luogo a Piazza del Popolo la Camminata consapevole Passi di pace su questa Terra, mentre giovedì 6 settembre al Teatro Olimpico dalle ore 20 ci sarà la conferenza aperta al pubblico dal titolo Città: culla della trasformazione. Le due giornate milanesi prevedono la Conferenza pubblica dal titolo Il nostro appuntamento con la vita è oggi che si terrà Sabato 8 al Teatro dal Verme ore 16 e la Giornata di consapevolezza Incontri di pace sulla Madre Terra che avrà luogo domenica 9 a partire dalle ore 9 presso il Parco Nord di Sesto San Giovanni.
Dopo 2 anni Thich Nhat Hanh torna in Italia per offrire giornate di insegnamento e nutrimento spirituale. Le conferenze pubbliche apriranno una finestra sulle possibilità di trovare stabilità e umanità in tempi in cui è maggiore il bisogno di riscoprire la propria dimensione interiore e spirituale, sull’ ambiente e sulle difficoltà generate dal vivere in una grande città. La Giornata di consapevolezza offrirà un insegnamento, una camminata silenziosa, un momento di condivisione e meditazioni guidate dal venerabile Maestro Thich Nhat Hanh e dalla sua comunità monastica. Per partecipare è necessaria l’iscrizione (riduzioni per i giovani).

Gli eventi sono stati organizzati dall’Associazione Essere Pace, che ha come scopo quello di sostenere diffondere e promuovere gli insegnamenti di Thich Nhat Hanh.
Per info e iscrizioni consultare il sito www.esserepace.org

Lascia un commento

Archiviato in Maestri

Teoria di Causa ed Effetto (karma)

Se volete sapere quello che avete fatto in passato osservate il vostro
corpo oggi.

Se invece volete sapere cosa farete in futuro osservate cio’
che fa il vostro spirito ora.

(Dalai Lama)

1 Commento

Archiviato in Maestri, parole di saggezza

Spiritualità fai-da-te o antico lignaggio?

Il rischio dei nuovi ricercatori è oggi enorme. Si crede spesso che la spiritualità possa essere facile e senza impegno, preconfezionata e pronta all’uso, ecco allora che nascono come funghi, nuove tecniche, metodi o scuole, messe insieme appositamente per chi ha poco tempo, e che spesso creano l’illusione che sia possibile acquistare la propria crescita personale o spirituale così come oggi si può acquistare gran parte di ciò che si desidera.

Spesso si tratta di pratiche, o discipline, che con nuovi nomi, non fanno altro che riproporre  antiche e già sperimentate conoscenze, naturalmente rivisitate, camuffate o adattate all’uomo del nuovo millennio, solo per riuscire a vendere un prodotto, che oggi più che mai sembra alla moda.
Troppo spesso queste tecniche vengono messe a punto senza avere conoscenza approfondita della materia, o ancora peggio svuotate dei veri e grandi insegnamenti che contenevano così da divenire superficiali.
Riuscire a districarsi fra i vari sentieri religiosi e le varie scuole, in quella che è la giungla della nuova spiritualità, non è certo cosa semplice.

All’inizio è opportuno mettere a confronto molti sentieri e molti insegnanti, ma al momento giusto, quando cioè si trova il “vero insegnamento”, – e questo arriva sempre se lo si ricerca con discernimento, giusti intenti e chiarezza d’animo- , in quel momento la ricerca inquieta deve cessare.
In Oriente si dice che: “Si possono avere molti insegnanti all’inizio, ma solo un Guru e nessun altro insegnante in seguito; l’assetato non deve continuare a cercare pozzi, ma andare al pozzo migliore e bere ogni giorno il suo nettare“.

Troppo spesso ci si dimentica ciò che il grande Patanjali diceva:
La via spirituale non è mai stata facile: bisogna perseguirla per lungo tempo, senza interruzione e con amore“.
Nessuno è  in grado di darci o venderci “l’illuminazione”, anche se oggi  si sente di molti che ritengono di poterlo fare; quella è una faccenda che non può essere nè venduta nè ceduta.
La Realizzazione Spirituale la si può raggiungere solo tramite il proprio impegno personale ininterrotto di tutta una vita. Non dobbiamo pensare per questo che si tratti di una cosa complicata da raggiungere, ma poichè le stratificazioni mentali che abbiamo accumulato non ci permettono di comprenderne la semplicità, necessitiamo di un intenso e impegnativo lavoro di destrutturazione e l’aiuto di insegnanti spirituali validi che ci mostrino la via, molti dei quali non richiedono neppure moltissimo denaro per farlo!

Per questo occorre affidarsi a tradizioni vere, vive e ininterrotte, dove l’efficacia dei metodi insegnati sia dimostrabile dal livello di realizzazione raggiunto dalle generazioni precedenti di praticanti.
Queste tradizioni, si chiamano “lignaggio”, e sono quelle che trasmettono da migliaia di anni ininterrottamente, gli insegnamenti direttamente da maestro a discepolo, e che giungono ancora pure, intatte, e cariche della forza e delle benedizioni di tutti i maestri del passato fino ai giorni nostri.

In alternativa, si può sempre decidere di “fare da sé”, oppure scegliere di seguire “nuovi maestri” , oppure ancora si può tentare di mescolare diversi insegnamenti seguendo varie intuizioni personali.
E’ pure possibile che l’“esperienza di risveglio” sorga spontanea come evento a sè stante, ma va tenuto presente che  in questo caso la trasmissione ad altri difficilmente  sarà  possibile, in quanto si tratta di una esperienza puramente a carattere personale.
Il vantaggio di seguire una “Via con un lignaggio autentico” è invece quello di avere dei risultati prevedibili e riproducibili, la cui esperienza nonchè l’insegnamento può essere così di sicuro beneficio anche per altri.

E’ bene comunque rimanere sempre con una giusta apertura al riguardo, in quanto tutto può realmente sempre accadere, e metodi diversi sono adatti a persone diverse; l’importante è poter attuare delle scelte con il massimo discernimento possibile, perchè se consideriamo la durata media della vita umana… potremmo incappare in grosse illusioni o perdite di tempo!

2 commenti

Archiviato in generale, Maestri